WHATSAPP ACCESSO VIETATO AI MINORI DI 16 ANNI

nuova normativa europea

WHATSAPP ACCESSO VIETATO AI MINORI DI 16 ANNI

Anche Whatsapp, di proprietà di Facebook, si dovrà adeguare alle nuove norme europee sulla privacy.

Dal 25 maggio l’azienda dovrà alzare da 13 a 16 anni l’età minima per potersi scaricare l’app tanto amata dai più giovani. Dovrà essere applicato l’articolo 8 della Gdpr, dove si sancisce che, in Europa, il trattamento dei dati personali dei minori è lecito solo sopra i 16 anni di età. Anche se nel resto del mondo si mantiene l’età minima di 13 anni.

Le responsabilità sulle informazioni gestite nel perimetro Ue vengono assegnate a WhatsApp Ireland, mentre per tutti gli utenti esterni al Vecchio Continente  continueranno ad applicarsi le norme previste dalla sede principale di Mountain View, in California.  In Europa, invece, qualora non si abbiano compiuto i 16 anni si dovrà fornire il formale consenso dei genitori. Presto anche Facebook dovrà adeguarsi alla nuova norma introdotta all’ interno del confine Europeo.

Resta il fatto che secondo noi il miglior modo per vigilare è il controllo dei genitori sul modo in cui i propri figli usano i social.

 

Valerio Romeo

Commenti


Non ci sono ancora commenti!

Lascia un commento