ALDO MORO: I 55 GIORNI PIU LUNGHI DELLA REPUBBLICA

ALDO MORO: I 55 GIORNI PIU LUNGHI DELLA REPUBBLICA

Il 16 marzo 1978 l’onorevole Aldo Moro è atteso in Parlamento per votare, per la prima volta nella storia del Paese, l’ingresso del Partito Comunista nella maggioranza di governo. Ma la mattina stessa, verso le ore 9.00, le Brigate Rosse rapiscono l’onorevole Aldo Moro per colpire, attraverso l'umo piu' autorevole e e carismatico  la Democrazia Italiana.

Il commando delle brigate rosse stermina l’intera scorta, 5 servitori dello Stato: tre agenti di polizia (Francesco Zizzi, Raffaele Iozzino, Giulio Rivera) e due carabinieri (Domenico Ricci e Oreste Leonardi). Durante le settimane che seguono le Brigate Rosse, che lo tengono prigioniero, fanno pervenire in tutto 9 comunicati.

Oggi si pensa che il Presidente Moro fu tenuto prima in un appartamento in Via Montalcini, a sud della capitale, ma in realtà inchieste giudiziarie e indagini parlamentari hanno accertato che non fu l’unico luogo dove fu tenuto Moro.

Aldo Moro scriverà diverse lettere dalla sua prigionia e un memoriale, controllato dai suoi carcerieri, che verrà ritrovato anni dopo e sul quale ancora pesano dubbi e sospetti sulla sua integrità.

Furono 55 giorni di misteri Il racconto di questi 55 giorni di prigionia hanno avuto diverse forme di narrazione contraddittorie gia dall’inizio fino ad arrivare ad oggi.

Il 9 maggio 1978 il corpo dello statista verrà fatto ritrovare in via Caetani, nel centro storico di Roma, nel portabagagli della Renault 4 rossa divenuta ormai famosa nella simbologia e nell'immaginario degli italiani.

Furono 55 giorni di misteri che ancora oggi, dopo 40 anni restano in buona parte ancora da chiarire

Quelli che sono stati indicati come "i misteri" del Caso Moro" in realtà sono soltanto fatti sottratti alla verità storica (e politica) del nostro  Paese. La morte del Presidente della DC cambiò la storia dell'Italia, dei Partiti e della classe dirigente del Pese. Fu eliminato dall'agone politico uno degli uomini più lucidi e lungimirante della politica italiana 

La verità sul caso Moro lascia ancora aperti interrogativi ancora oggi. La procura di Roma ha ancora aperte tre indagini. e ad ogni legislatura viene istituita una cCommissione Parlamentare d'Inchiesta su quei tragici fatti.

Il ruolo della criminalità organizzata, viene ufficializzato solo nel 1993, ma è ben presente sin dal primo giorno: sin dalla strage di via Fani.  Lo possiamo leggere fra i tantissimi verbali, deposizioni e documenti raccolti in questi 40 anni. Vi erano coinvolte componenti criminali come la banda della Magliana (il clan romano presente nella capitale dalla fine del 1977 ai primi anni '90), Cosa Nostra, Nuova Camorra Organizzata, malavita milanese e la mafia calabrese. I servizi segreti di molti Paesi si interessarono della vicenda (e delle sorti del nostro Paese. Secondo l’ultima commissione parlamentare anche i servizi segreti americani hanno portato alla decisione di uccidere Moro.

La commissione Parlamentare d'Inchiesta su l Caso Moro, che si è conclusa con la fine della legislatura nella relazione finale diffusa a dicembre del 2017. ha fatto emergere novità rilevanti anche rispetto alle passate commissioni d'inchiesta che direttamente (La Moro 1) e indirettamente (Commissione Stragi, P2 e Mitrokin) se ne sono occupate.

Resta comunque l’amaro in bocca a tanti giovani che non hanno avuto la fortuna di poter conoscere uno statista così importante che probabilmente avrebbe cambiato le sorti della polita italiana.

 

Valerio Romeo

Ti consigliamo


Nobel per l'economia a Richard H. Thaler

Nobel per l'economia a ...

Il 16 marzo del 1978 fu rapito il Presidente Moro

Il 16 marzo del 1978 fu...

Fu un gigante della politica italiana.

Ciani  di DEMOS

Ciani di DEMOS

C’è bisogno di politiche sulla natalità e...

PROPOSTA RENZI, INVESTIRE SULLE NUOVE GENERAZIONI

PROPOSTA RENZI, INVESTI...

80 euro al mese per ogni figlio minorenne

L'opinione   di Lucrezia Cutrufo

L'opinione di Lucrezi...

UN CONSIDEREVOLE ERRORE che potrebbe cambiar...

40 ANNI DOPO… CENTO PASSI

40 ANNI DOPO… CENTO P...

Commenti


Non ci sono ancora commenti!

Lascia un commento