Testimoni dei testimoni

Mostra sulla Shoah ideata dai ragazzi dei Viaggi della Memoria

Testimoni dei testimoni

È la prima mostra nata dalle idee degli studenti romani che hanno partecipato ai Viaggi della Memoria. Aperta dal 26 gennaio al 31 marzo al palazzo delle Esposizioni, s’intitola Testimoni dei Testimoni. Ricordare e raccontare Auschwitz. È stata ideata da un gruppo di ragazzi di Roma che ha partecipato ai viaggi organizzati dal Campidoglio per portare gli studenti in visita ai campi di sterminio. Per la prima volta i ragazzi raccontano l’esperienza del campo di concentramento, per tramandare le storie degli ultimi sopravvissuti alla Shoah.

La mostra, messa in scena dal collettivo Studio Azzurro, fa parte del programma che Roma Capitale dedica ogni anno al Giorno della Memoria è stata presentata dalle autorità capitoline (la sindaca Virginia Raggi, il vicesindaco e assessore alla Crescita Culturale Luca Bergamo, l’assessora alla Persona-Scuola-Comunità Solidale Laura Baldassarre), dalla presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, dal presidente dell’Azienda Speciale Palaexpo Cesare Pietroiusti con gli studenti dei Viaggi della Memoria e del collettivo Studio Azzurro.

La mostra è promossa da Roma Capitale (Assessorato alla Crescita culturale e Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale) e dall’Azienda Speciale Palaexpo, in collaborazione con la Comunità Ebraica (Assessorato alla Cultura – Archivio Storico  e Assessorato alle Scuole), organizzata e prodotta dal Palaexpo con la collaborazione scientifica dell’Archivio Storico “Giancarlo Spizzichino” della Comunità Ebraica di Roma e del CDEC – Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea. Il 27 gennaio, Giorno della Memoria, l’ingresso è gratuito.

Testimoni dei Testimoni. Ricordare e raccontare Auschwitz è una mostra “esperienziale” ma è soprattutto un invito – attraverso un insieme di azioni, immagini e parole – a rendere indelebile la memoria. Studio Azzurro ci guida in questo viaggio, fisico e mentale, attraverso un fil rouge narrativo destinato alla fruizione collettiva e scandito da una serie di tappe, alcune delle quali richiedono la partecipazione attiva dei visitatori.

Il Viaggio della Memoria è parte di un percorso che comprende 19 progetti, iniziative ed eventi che negli ultimi dodici mesi hanno riguardato Shoah e Memoria nelle scuole. Nel complesso hanno coinvolto 245 istituti, 382 classi e 9.937 studenti.

 

Federica Romeo

Commenti


Non ci sono ancora commenti!

Lascia un commento