LO STUPRO ETNICO DELLE DONNE IN BOSNIA ED ERZEGOVINA

PER NON DIMENTICARE

LO STUPRO ETNICO DELLE DONNE IN BOSNIA ED ERZEGOVINA

Il 16 luglio p.v. alle ore 17.00 presso Nuovo Cinema Aquila, in via appia, 66/74 a Roma ci sarà la proiezione del film “IL SEGRETO DI ESMA”. Interverranno M. Teresa Brunetti Ass.re alle Politiche Culturali, Sportive e Giovanili, Slavica Josipovic V. presidente della Comunità Bosniaca ed Erzegovina a Roma, Renzo Razzano Presidente Csv Lazio, Centro servizi per il volontariato, Gianna Rita Zagaria Resp.le Uff. di Piano, Municipio quinto e Fatima Neimarlija presidente della comunità di Bosnia ed Erzegovina a Roma.

Il ricorso alla violenza sessuale durante le guerre Bosniache purtroppo non è certo una novità: fino alla Seconda guerra mondiale lo stupro era utilizzato come mezzo di umiliazione o vendetta sul nemico ma in Bosnia orientale, con l’aggressione delle truppe serbo-bosniache alle comunità civili di fede musulmana tra l’aprile e il novembre del 1992, qualcosa è cambiato. Lo stupro è diventato “di massa” allo scopo di colpire la capacità riproduttiva del gruppo etnico nemico. Come? Attraverso il trauma della violenza e dell’aborto che ne è la conseguenza più ovvia e diffusa. Attraverso i racconti e le varie testimonianze cercheremo di capire e comprendere gli stati d’animo di chi purtroppo è stato costretto a subite tale scempio.

Ascolteremo le letture e le testimonianze tratte dal libro “Violentate: Lo stupro etnico in Bosnia Erzegovina” di Ehlimama Pasic.

Federica Romeo

Ti consigliamo


Commenti


Non ci sono ancora commenti!

Lascia un commento