LA RISPOSTA DELL’ITT LIVIA BOTTARDI AL VANDALISMO

Le lezioni vengono riprese tempestivamente e l’ordine torna nelle aule: l’illegalità non minaccia la cultura.

LA RISPOSTA DELL’ITT LIVIA BOTTARDI AL VANDALISMO

Durante il weekend scorso, l’Istituto Tecnico Turistico Livia Bottardi del V Municipio, ha subito un atto vandalico. Reagiscono scossi il Dirigente scolastico, i collaboratori e gli studenti di fronte al gran caos: 80 netbook sono stati rubati, porte e casseforti sono state forzate e a far da sfondo un gran numero di fogli e documenti sparsi per  terra. Nonostante l’accaduto, tutti coloro che frequentano l’istituto hanno contribuito a fare pulizia affinché le lezioni potessero essere riattivate tempestivamente. La situazione ha fatto emergere un gran senso di unità e solidarietà.

Giovanni Valerio D’Elia, Preside dell’Istituto, crede fermamente che l’istituzione scolastica meriti di essere tutelata professionalmente al pari delle altre istituzioni. Da qui parte l’iniziativa di allarmare tutte le porte,cambiare le serrature e aumentare il livello di sorveglianza sia interna che esterna. Presumibilmente verrà presa in considerazione la figura della guardia notturna affinché non si ripetano atti simili.

E’ importante sottolineare che il dirigente scolastico, di fronte a tale situazione, voglia agire promuovendo la cultura della legalità. E’ convinto che tutto debba partire da un' ordinaria amministrazione e che gli organi  dell’Istituto debbano dare per primi il buon esempio. I rappresentanti d’Istituto, inoltre, vogliono promuovere una campagna di sensibilizzazione tale che tutti capiscano l’importanza di avere a disposizione un luogo sicuro in cui poter studiare e poter ambire ad un futuro migliore.

Veronica Calandra



Commenti


Non ci sono ancora commenti!

Lascia un commento