IL JUDO ITALIANO LOTTA CONTRO IL BULLISMO

Appuntamento al Centro Olimpico di Ostia, 27 Ottobre

IL JUDO ITALIANO LOTTA CONTRO IL BULLISMO

L’iniziativa ‘’Io, il Judo e il bullo’’ vede muoversi questo sport contro ogni forma di bullismo. L’incontro è previsto per il 27 Ottobre presso il Centro Olimpico Matteo Pellicone di Ostia dove, nella palestra di Judo, gli Atleti della Nazionale e alcuni Olimpionici racconteranno episodi personali. Sarà evidenziato il coraggio con il quale gli atleti hanno affrontato le proprio esperienze di vita. Per i ragazzi che parteciperanno sarà possibile intervistare gli sportivi.

Questa iniziativa nasce dalla collaborazione tra  FIJLKAM , Assessorati allo Sport e alla Scuola di Roma Capitale e MIUR, con la partecipazione dell’ Osservatorio Nazionale contro il Bullismo  e il Doping e della Gazzetta dello Sport.

Nello stessa data del 1860 nasceva Jigoro Kano, fondatore del Judo. La particolarità di questo sport è che pur essendo individuale, non si può praticare in solitudine. Proprio per questo è stato scelto: non è la solitudine che allontana le difficoltà bensì il coraggio.

Coordinatori dell’evento Gianni Gola, Presidente dell'Osservatorio Nazionale contro il Bullismo e Felice Mariani, ex D.T. azzurro nonché medaglia olimpica a Montreal '76. A stimolare il dialogo fra ragazzi e atleti ci sarà Andrea Di Caro, vicedirettore della Gazzetta dello Sport.

Veronica Calandra

Ti consigliamo


 Tifosi di rugby, i Musei nel Comune di Roma vi aspettano

Tifosi di rugby, i Mus...

QUARTO TEMPO, RUGBY E CULTURA!

RITORNA IN PISTA IL PAOLO ROSI

RITORNA IN PISTA IL PAO...

ITALIA-INGHILTERRA RUGBY

ITALIA-INGHILTERRA RUGB...

GLI AZZURRI NON MOLLANO NONOSTANTE LA SCONFIT...

STUDENTI DI ROMA SOTTO LA PIOGGIA PER LA CORSA CAMPESTRE

STUDENTI DI ROMA SOTTO ...

LONGEVITY RUN il 19 aprile TERME DI CARACALLA

LONGEVITY RUN il 19 apr...

appuntamento con SPORT & SALUTE

TodosJuntos por A.S.Roma vs Chapecoense

TodosJuntos por A.S.Rom...

La favola di Alan Ruschel

Commenti


Non ci sono ancora commenti!

Lascia un commento