IL MONDO DEL TEATRO OMAGGIA IL POETA SANDRO PENNA

"IO VIVERE VORREI ADDORMENTATO /ENTRO IL DOLCE RUMORE DELLA VITA" (Sandro Penna)

IL MONDO DEL TEATRO OMAGGIA IL POETA SANDRO PENNA

Doppio omaggio del Teatro di Roma a Sandro Penna, una delle voci più pure del '900 italiano,con due serate ad ingresso libero dedicate alla sua poesia. 

Lunedì 30 ottobre, alle 21:00, al Teatro Argentina, una serata per Sandro Penna, una festa di poesia e musica a cura di Elio Pecora in occasione della pubblicazione nei Meridiani Mondadori del volume penniano di "Poesie e Prose" curato da Roberto Dedier, con una cronologia dello stesso Pecora.

In programma un breve filmato in cui lo stesso Penna, nella sua casa romana di via della Mola de'Fiorentini, parla di sè e legge i suoi versi. A seguire una lettura di Poesie scelte e ancora un breve filmato di un coro di voci bianche che canta due poesie di Penna. Iunterventi musicali a cura de Symphonie Ensemble e il duo Salvatore Zampataro/Pierfrancesco .


Martedì 31 ottobre, alle 19, al Teatro di Villa Torlonia, Massimo Verdastro interpreta Sandro Penna in "una quieta follia", su testo di Elio Pecora. Sulla scena il poeta, da una stanza da cui ha smesso di uscire e dove sono stati accatastati oggetti di ogni tipo nella confusione più totale, si racconta ed elenca i suoi mali ingoiando pillole.


Andrea Abate

Commenti


Non ci sono ancora commenti!

Lascia un commento