STUDENTI DI ROMA SOTTO LA PIOGGIA PER LA CORSA CAMPESTRE

STUDENTI DI ROMA SOTTO LA PIOGGIA PER LA CORSA CAMPESTRE


Giovedì 14 dicembre si sono svolte le gare interdistrettuali dei campionati giovanili studenteschi di cross country podistico, per i "non addetti ai lavori" le gare di corsa campestre degli ex "Giochi della Gioventù".

L'appuntamento previsto per le 10:00 all'Ippodromo delle capannelle con "start" alle 10:30 per la prima categoria delle "cadette femminile prima serie". Le categorie sono state suddivise fra cadetti/e, allievi/e, juniores m/f ciascuna divisa ulteriormente in varie serie, data l'affluenza di quasi 2500 partecipanti. La zona adibita al percorso campestre è stata posta nel fazzoletto d'erba (rispetto alla mole dell'impianto) antistante alle tribune, a ridosso dell'ellisse ippica.

I giovani atleti si sono dati battaglia incuranti, anzi spronati, dalla pioggia scrosciante e dal freddo di un 14 dicembre da stagione, che li ha visti catapultati dai puliti banchi di scuola al terreno fangoso di una competizione sportiva in piena regola.
Gli atleti che si sono distinti nelle prime posizioni sono stati i ragazzi e le ragazze della rappresentativa laziale e gli appartenenti ai gruppi sportivi militari. D'altra parte, si è distinta alla pari, la passione sportiva di alcuni atleti non vedenti (ognuno con un compagno di gara vedente che ha gareggiato in coppia, correndo per mano) carichi e ansiosi come tutti i loro avversari, pronti a cimentarsi in questa sfida, con espressioni serie da professionisti alla partenza e all'arrivo con il sorriso sulle labbra di chi ha dato il massimo, posizionandosi discretamente nel ranking della propria categoria.

Infine, la scena emblematica della giornata passata all' Ippodromo delle capannelle, ci ricorda che lo sport è inclusione ed uguaglianza , oltre la vita di tutti i giorni.

Andrea Abate



Ti consigliamo


Commenti


Non ci sono ancora commenti!

Lascia un commento