EMERGENZA RIFIUTI, PASSEGGIANDO PER IL MUNICIPIO

EMERGENZA RIFIUTI, PASSEGGIANDO PER IL MUNICIPIO

In questi giorni abbiamo visto come basta poco per portare una città al collasso. Basta guardare fuori dalla finestra di qualsiasi casa, ufficio, per assistere all’incubo dei rifiuti che trasbordano dai cassonetti della spazzatura. Abbiamo fatto una passeggiata per alcuni quartieri di Roma come Tor Sapienza, Tor Pignattara, Tor Tre Teste e ci siamo spinti anche verso il centro di Roma fino in Prati per documentare lo spettacolo osceno che offriamo ai turisti e che noi viviamo da incubo.

“Roma non può permettersi un’emergenza rifiuti come quella che si sta prefigurando ancora una volta” sostiene il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti

Da ieri i vertici dell’Ama, l’Azienda municipale ambiente che gestisce alcune zone di Roma, preferiscono portare una parte delle 4.600 tonnellate prodotte a Roma in Abruzzo rispetto a quella dell’Emilia-Romagna, sia per la vicinanza che per le tariffe della regione guidata da Stefano Bonaccini (Pd) sarebbero più alte rispetto a quelle abruzzesi stabilite dalla giunta di Luciano D’Alfonso (pure lui Pd). Lo rivela Pinuccia Montanari, assessore alla Sostenibilità ambientale del Comune di Roma(M5s) che dopo aver rilasciato un’intervista su Radio 24 precisa: «Dall’Emilia vogliono 200 euro a tonnellata, ma un prezzo intorno ai 150 euro può essere buono». Poi ribadisce: «Noi a differenza di Renzi e del Pd non facciamo campagna elettorale. C’è il sospetto che qualcuno voglia speculare, politicamente ed economicamente». Continuando così la diatriba tra Mario Mazzocca, sottosegretario alla presidenza della giunta abruzzese con delega all’Ambiente e il governatore abruzzese Luciano D’Alfonso. Ma intanto il Comune di Roma ancora non si pronuncia nel prendere provvedimenti urgenti e risolvere il problema.

E mentre la giunta Raggi accusa la Regione Lazio sugli impianti di smaltimento, la Regione risponde che è il Comune di Roma a dover risolvere il problema. Intanto noi cittadini continuiamo a vivere sommersi dalla spazzatura.

 

Federica Romeo

Ti consigliamo


Commenti


Non ci sono ancora commenti!

Lascia un commento